L’Italia e la guerra in Libia


Undici droni armati italiani sono pronti a partire e a colpire la Libia, per un accordo preso tra USA ed Italia. Questi droni sotto il controllo degli Stati Uniti verranno usati solo in caso di pericolo, per difendere cittadini e soldati impegnati sul campo. Svolta nella politica internazionale dell’Italia che, pur non partecipando alla guerra, viene messa in prima linea contro l’Isis. Questi raid però, potranno partire solo dopo l’autorizzazione da Roma.

Per sconfiggere l’Isis non basteranno le forze aeree, ma entreranno in gioco anche truppe di terra. Questa missione potrebbe essere affidata ancora all’Italia che dovrà schierare all’incirca 5000 uomini. Gli Stati Uniti stanno mettendo sempre più fretta e pressione al nostro paese, che deve decidere se intervenire o meno e prendere una decisione al più presto.

Voi cosa ne pensate?

#superpanda

IN EVIDENZA
Posts Recenti